avventura straordinaria2 avventura straordinaria2

Prenditi cura del suo abbigliamento

Abbigliamento-1LAVAGGIO DELL’ABBIGLIAMENTO
Il corretto lavaggio dell’abbigliamento del bambino è essenziale per garantire un’igiene approfondita dei capi. Inoltre l’utilizzo delle giuste tecniche consente una maggiore resistenza dei tessuti che possono così durare nel tempo senza rovinarsi. Scegliere il giusto detersivo, leggere attentamente le etichette e riconoscere i tessuti delicati sono solo alcune delle regole fondamentali per ottenere un buon risultato nel lavaggio dell’abbigliamento del bambino. 

IGIENE AL TOP
Uno dei primi consigli da seguire quando si effettua il lavaggio degli indumenti del bambino è quello di fare il bucato separatamente rispetto a quello degli altri componenti della famiglia. Questo al fine di poter utilizzare disinfettanti particolari qualora vi fosse necessità, o fare un doppio risciacquo per evitare i residui di detersivo sui vestitini. Da questo punto di vista la lavatrice offre sicuramente garanzie migliori rispetto a un lavaggio a mano. Quando si mettono i capi del bambino in lavatrice è meglio fare carichi leggeri ed evitare l’utilizzo eccessivo di ammorbidenti o anticalcare.

OCCHIO ALL’ETICHETTA
La prima regola, alla base di qualsiasi lavaggio dell’abbigliamento di un bambino e di un neonato, è quella di leggere con attenzione l’etichetta. Grazie ai simboli per il lavaggio dei tessuti infatti è possibile capire facilmente se gli indumenti possono essere lavati a mano o in lavatrice o a quale temperatura effettuare il lavaggio. Ma anche se si tratta di tessuti delicati che devono essere trattati con particolari detersivi. La seta e la lana, per esempio, necessitano di trattamenti particolari per evitare l’infeltrimento.

CAPI COLORATI E TESSUTI DELICATI
Durante il lavaggio dell’abbigliamento del bambino occorre fare particolare attenzione ai capi delicati e a quelli scuri o colorati . Per evitare spiacevoli sorprese infatti è opportuno utilizzare detersivi specifici, che si trovano in qualsiasi supermercato e che consentono agli indumenti colorati di non perdere la loro intensità e brillantezza. Un discorso analogo si può fare il lavaggio dei tessuti più delicati come la lana o la seta, sia a mano che in lavatrice.

DOPO IL LAVAGGIO
Una volta lavati gli indumenti del bambino andrebbero riposti in armadi appositi, evitando possibilmente il contatto con quelli degli adulti. Questo per evitare i contatti con altri materiali nei quali potrebbe annidarsi la polvere o trovarsi un residuo di detersivo o ammorbidente. E’ sconsigliato anche l’uso della naftalina che, in caso di contatto, potrebbe creare problemi. I vestitini andrebbero stesi al rovescio e ritirati non appena asciutti per evitare eventuali accumuli di polvere.